Hotel Guardia dei Mori Hotel tre stelle

Carloforte, Isola di San Pietro, Località Nassetta

1 2 3 4 5

Spiagge dorate alternate a scogliere selvagge

Di origine vulcanica, l’isola di San Pietro è verde e lussureggiante grazie a una vegetazione fatta di pinete, ginepri e lentischio. In 51 chilometri quadrati sono racchiuse tutte le meraviglie della Sardegna e lungo le 18 miglia di coste si alternano scogliere dalle pareti scoscese a picco sul mare, insenature solitarie sagomate dal vento e calette lambite da acque trasparenti, disseminate di scogli e isolotti.

Gli amanti del mare non avranno che l’imbarazzo della scelta data la numerosità di spiagge a disposizione. Quelle in sabbia fine si concentrano nella zona meridionale: Giunco, Girin, Puntanera, Guidi, Lucchese, Geniò, La Caletta. Mentre sulla costa settentrionale, più brulla e selvaggia, caratterizzata da un susseguirsi di rientranze e alte sporgenze, sono imperdibili: Cala Fico, Cala Vinagra, Capo Sandalo, Cala Mezzaluna, La conca e la grotta di Punta delle Oche. Senza dimenticare che dal faro di Capo Sandalo, all’estremo nord ovest, di notte, proviene un fascio di luce imperioso che guida le navi dirette a Gibilterra.